SERECO PIEMONTE S.p.A.

POLITICA AMBIENTALE

Regolamento CE n° 1221 del 25/11/2009

 

L’attività della società è quella della gestione dei rifiuti speciali, prevalentemente industriali, al fine di destinarli ad operazioni di smaltimento in sicurezza.
Per la sua specifica attività di gestione di rifiuti anche pericolosi, Sereco Piemonte S.p.A., oltre all’integrale rispetto della vigente normativa di settore, intende continuamente migliorare il sistema di gestione e monitoraggio ambientale in modo da sviluppare e possedere strumenti sempre più efficienti ed efficaci per la prevenzione e la gestione dei rischi, per la salvaguardia dell’ambiente nell’ottica di uno sviluppo sostenibile.
Sereco Piemonte è consapevole e particolarmente sensibile ed attenta all’impatto che la sua specifica attività può produrre e per questo intende adottare e mantenere i più alti standard operativi e di controllo a garanzia della sicurezza ambientale a breve, medio e soprattutto a lungo termine.
A salvaguardia dell’ambiente e per un suo continuo miglioramento, Sereco Piemonte si impegnerà a:

 

  • Rispettare tutte le Leggi ed i regolamenti applicabili alle proprie attività nel campo della salute, della sicurezza e dell’ambiente, garantendo la massima collaborazione agli Enti di controllo incaricati della verifica del loro rispetto;
  • Garantire la salute e la sicurezza delle proprie attività, attraverso la realizzazione del principio della prevenzione degli incidenti e degli infortuni e l’adozione di tutte le iniziative e gli interventi atti a minimizzare i rischi non completamente eliminabili, dotandosi delle risorse necessarie;
  • Proteggere l’ambiente riducendo per quanto possibile l’impatto sull’ambiente locale e globale dei propri processi e minimizzando l’impiego di risorse naturali e la produzione dei rifiuti;
  • Coinvolgere, formare e responsabilizzare tutti i propri Dipendenti e collaboratori affinchè ciascuno sia consapevole e informato relativamente alle conseguenze dei propri comportamenti;
  • Adottare un atteggiamento di massima trasparenza e disponibilità nei confronti di tutti i propri interlocutori esterni al fine di creare e mantenere un clima di reciproca fiducia e collaborazione nei contesti operativi della Società, comunicando le prestazioni ambientali del proprio sito produttivo;
  • Introdurre ed applicare un Sistema di Gestione Ambientale, con lo scopo di:

 

  1. Controllare la realizzazione di quanto espresso in Politica Ambientale anche attraverso la conduzione di audit periodici volti alla verifica dell’efficienza e dell’adeguatezza delle misure adottate per la gestione delle situazioni ordinarie e di emergenza;
  2. Impostare la gestione delle attività della Società sulla base di criteri organizzati e precisi, che identifichino chiaramente le responsabilità e i ruoli di ogni singola funzione aziendale;
  3. Rivedere periodicamente le prestazioni ambientali del sito al fine di verificarne i risultati raggiunti e di programmare gli obiettivi futuri nello spirito del continuo miglioramento;
  4. Definire, in questa ottica di miglioramento, obiettivi rivolti alla riduzione dei rifiuti prodotti, all’immagine ed alla comunicazione aziendale, alla prevenzione e riduzione degli incidenti;
  5. Definire obiettivi e programmi ambientali con particolare riguardo alle problematiche di corretta gestione dei rifiuti, nell’ottica della salvaguardia ambientale e di una aperta comunicazione delle attività del Sito;

 

  • Indicare ai propri Clienti, nell’ottica della collaborazione (e del rispetto degli impegni contrattuali) gli opportuni suggerimenti ed avvertenze da osservare ai fini della tutela della salute, della sicurezza e dell’ambiente;
  • Predisporre misure atte a garantire che gli appaltatori ed i fornitori adottino comportamenti, prassi e procedure coerenti con i principi definiti nella Politica Ambientale;
  • divulgare al Pubblico, con particolare riguardo nei confronti delle Istituzioni deputate alla formazione (ad esempio Scuole) e delle Associazioni con finalità ambientaliste, le notizie sullo stato ambientale del sito, sui programmi di miglioramento e sui risultati raggiunti.


Novembre 2011

 

IL PRESIDENTE
Piero Monnati

loading